A049A Procedimento e tecniche di redazione dei provvedimenti in materia di accesso

 

- IL PROCEDIMENTO DI “ACCESSO CIVICO” EX D.L.VO 97/2016

DURATA
2 giorni

DATE
1a edizione: 23-24 ottobre 2017

ORARIO
9,00 – 14,30

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: euro 490,00 + IVA (la quota è esente da IVA se corrisposta da Enti pubblici)

RELATORE
Dott. Michelangelo FRANCAVILLA
Magistrato del TAR Lazio, già Magistrato ordinario

OBIETTIVI
Il seminario si caratterizza per la sua impostazione prevalentemente pratica e vuole offrire agli operatori utili indicazioni sui modelli di comportamento cui essi sono tenuti, in base alla normativa, a seguito della presentazione dell’istanza di “accesso civico” ex d.l.vo 97/2016. Il corso avrà ad oggetto anche le indicazioni delle linee guida elaborate dall’ANAC con la determinazione n. 1309 del 28/12/2016. Nel corso di ogni giornata sono previsti l’esame di casi giurisprudenziali e la redazione di provvedimenti da parte dei partecipanti.

PROGRAMMA
Gli atti organizzatori delle amministrazioni. Opportunità di atti generali con cui disciplinare le modalità di esercizio dell’accesso civico. La possibilità di prevedere in via organizzativa un accesso c.d. “informale” nel silenzio della legge. L’accesso civico ed il piano triennale di prevenzione della corruzione. Il registro delle istanze di accesso civico.
Il contenuto del diritto di accesso civico. Visione ed estrazione di copia. L’accesso ai dati e alle informazioni nel c.d. “accesso civico”. I costi. Gratuità del rilascio dei dati o documenti. Il rimborso dei costi e l’eliminazione dei diritti di ricerca e visura. La predisposizione di modulistica e vantaggi. L’istanza di accesso civico secondo il d.l.vo 97/16.Contenuto, requisiti, legittimazione e modalità di presentazione. In particolare, l’eliminazione di ogni riferimento all’interesse, l’identificazione dell’autore dell’istanza. Modalità di presentazione dell’istanza: per fax, per posta e in via telematica.
L’oggetto dell’accesso. Gli atti della procedura concorsuale. L’accesso civico agli atti delle procedure di appalto e delle procedure edilizie. Gli atti trasmessi dall’autorità amministrativa al giudice penale.
Il procedimento amministrativo conseguente alla presentazione dell’istanza di accesso. Ufficio e soggetti destinatari della richiesta di accesso civico. La comunicazione ai controinteressati e loro individuazione. Le modalità della comunicazione e dell’opposizione. Effetti dell’opposizione ai fini della decisione. La disciplina del termine di conclusione del procedimento e differenza rispetto alla l. 241/90. L’integrazione istruttoria. Il valore del silenzio in materia di accesso civico. La tutela del controinteressato.
Il provvedimento finale. Casi di esclusione e differimento. La motivazione del provvedimento finale.
I limiti all’accesso civico. L’attività ispettiva. La riservatezza. Il segreto. La tutela di chi presenta l’istanza. Tutela procedimentale e processuale.
Il responsabile del procedimento in materia di accesso civico. L’individuazione. Compiti. Rapporti con il soggetto che predispone materialmente l’istruttoria e con il responsabile del provvedimento. La responsabilità penale, civile, disciplinare e amministrativa.
Esame di casi giurisprudenziali. Redazione di provvedimenti in materia di accesso in contraddittorio con i partecipanti sulla base di casi predisposti dal relatore nell’ambito dei quali verranno esaminati: a) profili giuridici, b) procedimento e c) contenuto dei singoli atti da predisporre.

Ceida - Via Palestro, 24 - 00185 Roma, Tel. 06492531 - Fax:06.49384866 - Email: seminari Ceida