A588A La gestione del patrimonio immobiliare pubblico

 

DURATA
1 giorno

DATE
12 giugno 2017

ORARIO
9,30-13/14-16,30

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: euro 250,00 + IVA (la quota è esente da IVA se corrisposta da Enti pubblici)

RELATORE
Avv. Marco MORELLI
Avvocato del Foro di Roma. Docente per il Master universitario di II livello sul diritto dell’ambiente dell’Università di Roma" La Sapienza"

La giornata formativa intende analizzare le problematiche relative alla dismissione e valorizzazione di beni di proprietà dello Stato e degli Enti pubblici.
A tal fine saranno prese in considerazione le diverse tipologie di beni della P.A. (demaniali, patrimoniali disponibili ed indisponibili); l’iniziale inquadramento dei beni in proprietà o in uso della P.A. consentirà l’approfondimento del tema delle dismissioni e delle valorizzazioni immobiliari alla luce delle recentissime riforme che toccano, tra gli altri, anche il Ministero della Difesa.
L’analisi seguirà l’evoluzione del panorama legislativo degli ultimi anni, fino alle indicazioni del decreto "Sblocca Italia" (d.l. 133/14), come modificato ed integrato dalla legge di conversione 164/14. In tale legge, infatti, il Capo V (artt. da 20 a 26) è dedicato agli immobili di proprietà pubblica e loro gestione.
Quando si parla di immobili della P.A., soprattutto in periodo di economie di spesa non può non assumere una veste centrale la problematica delle dismissioni e delle valorizzazioni del patrimonio immobiliare pubblico. Il tema verrà trattato nel corso della giornata formativa con specifico richiamo alle interpretazioni offerte dalla giurisprudenza, dall’Agenzia del Demanio e gli sviluppi della prassi nonché gli indirizzi della Corte dei conti riguardo sulle responsabilità di funzionari e amministratori nella gestione del patrimonio immobiliare pubblico. Infine saranno affrontati anche i temi delle locazioni e dei comodati d’uso di immobili delle P.A.

PROGRAMMA
Il patrimonio immobiliare pubblico. Istituti e problematiche in materia demaniale e patrimoniale. Distinzione patrimonio disponibile e indisponibile. Beni demaniali. Regime giuridico, concessione, locazione, canoni, indennizzi, forme di valorizzazione (piano alienazioni, federalismo demaniale, concessione migliorativa, fondi di investimento immobiliare), gara ad evidenza pubblica per la scelta dei concessionari.
Le misure introdotte dalla legge di conversione del decreto "Sblocca Italia" (d.l. 133/14 conv. in l. 164/14). Le misure per il rilancio del settore immobiliare pubblico. Le misure per l'incentivazione degli investimenti in abitazioni in locazione. Le misure urgenti per la valorizzazione degli immobili pubblici inutilizzati. La disciplina dei contratti di godimento in funzione della successiva alienazione di immobili. Misure di agevolazione della partecipazione delle comunità locali in materia di tutela e valorizzazione del territorio. L'accordo di programma di cui al d.l.vo 267/2000, avente ad oggetto il recupero di immobili. Le misure urgenti per la valorizzazione degli immobili pubblici inutilizzati.
Le misure indirizzate al Ministero della Difesa dalla l. 190/14, commi 374 e segg.
Ricognizione e valorizzazione del patrimonio immobiliare. Le nuove politiche del patrimonio immobiliare pubblico. Le indicazioni dell’Agenzia del demanio: gli strumenti di ultima generazione per la gestione e la valorizzazione degli asset immobiliari pubblici. Nuovi veicoli finanziari e societari per incrementare il valore economico e sociale dei patrimoni immobiliari pubblici (artt. 33 e 33 bis del d.l. 98/11). Processo di valorizzazione del territorio per il miglior utilizzo del patrimonio immobiliare pubblico (art. 3 ter d.l. 351/01 e s.m.i.). Federalismo demaniale e valorizzazione culturale degli immobili dello Stato (art. 5, comma 5, d.l.vo 85/2010). Art. 56-bis del d.l. 69/13, conv. in l. 98/13.
Dismissioni, locazioni e comodati d’uso di immobili dalle P.A. L´attuazione dei progetti di valorizzazione di immobili pubblici: la cooperazione istituzionale tra Agenzia del Demanio e gli Enti territoriali e statali preposti alla tutela del patrimonio pubblico. Il ricorso agli strumenti e ai procedimenti (Programmi unitari di valorizzazione territoriale, concessioni di lunga durata, veicoli societari e finanziari) previsti dal d.l. 351/01, conv. dalla l. 410/01, come modificati ed integrati dai più recenti interventi normativi (artt. 33 e 33-bis del d.l. 98/11, conv. dalla l. 111/11, art. 6 della l. 183/11, art. 27 del d.l. 201/11 conv. dalla l. 214/11). Piano di alienazione e valorizzazione degli enti territoriali (art. 58, d.l. 112/08 conv. in l. 133/08) come modificato dal d.l. 201/11 art. 27). L’incidenza della normativa sulla c.d. spending review sulle alienazioni e valorizzazioni immobiliari. Cenni su riferimenti europei e metodi di selezione della società di gestione del risparmio (SGR) quale principale partner privato per la valorizzazione del patrimonio immobiliare pubblico. La locazione di immobili dalla P.A. e gli immobili in comodato d’uso.
Le disposizioni in materia di immobili pubblici di cui al d.l. 151/13. Le indicazioni dell’art. 2. L’impatto delle riforme.
La responsabilità di dirigenti, funzionari ed amministratori per la gestione del patrimonio immobiliare pubblico. Gli indirizzi in materia di responsabilità amministrativa e contabile della Corte dei conti riguardo la gestione del patrimonio immobiliare pubblico.

Ceida - Via Palestro, 24 - 00185 Roma, Tel. 06492531 - Fax:06.49384866 - Email: seminari Ceida