A630 La programmazione dei fondi europei nel Lazio: le opportunità per gli Enti locali

 

DURATA
2 giorni

DATE
1a edizione: 8-9 giugno 2017

ORARIO
1°giorno: 8,45-13/14-17
2° giorno: 8,45–14

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: euro 490,00 + IVA (la quota è esente da IVA se corrisposta da Enti pubblici)

RELATORE
Dott. Antonio BONETTI
Esperto di pianificazione strategica, project management e fondi europei. Docente su tematiche inerenti politiche e fondi dell’UE e finanza sociale

OBIETTIVI
L’obiettivo generale è di migliorare la conoscenza delle opportunità di finanziamento degli Enti locali legate alla programmazione regionale dei fondi europei. Le due prime sezioni del corso presentano in modo dettagliato gli interventi della Regione Lazio cofinanziati dal Fondo europeo di sviluppo regionale (POR FESR) e dal fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR). Per le varie tipologie di interventi finanziabili vi saranno dei riferimenti anche a possibili sinergie con fondi dell’UE “a gestione diretta” (ad esempio LIFE, Fondo asilo, migrazioni e integrazione, altri).
La terza parte propone un focus tematico sul Programma di sviluppo rurale (PSR) della Regione con particolare riguardo alla Misura 7 del PSR “Servizi di base e rinnovamento dei villaggi nelle zone rurali”, in quanto le Sottomisure 7.1, 7.2, 7.4, 7.5, 7.6, 7.7 prevedono che gli investimenti realizzati dagli Enti pubblici siano cofinanziati al 100%.

DESTINATARI
Neo-laureati con una significativa "dimensione europea" nel loro corso di studi.
Dirigenti e funzionari di Amministrazioni pubbliche, in primo luogo Enti Locali, che da un lato desiderano conoscere le principali fonti di finanziamento a livello europeo e, dall’altro, desiderano capire meglio come diritto dell’UE e politiche europee incidono sull’attività amministrativa quotidiana. Dirigenti e funzionari di altri Enti che hanno responsabilità di governo dei territori rilevanti. Dirigenti ed operatori di centri di ricerca pubblici e privati.
Esperti di Diritto amministrativo e altri liberi professionisti (architetti, geometri e ingegneri edili, esperti nella tutela del territorio e dell’ambiente) che intendono ampliare le conoscenze sul novero dei finanziamenti europei potenzialmente disponibili per gli Enti Locali. Operatori del sistema finanziario e liberi professionisti coinvolti in operazione di finanza di progetto. Dirigenti ed operatori di centri di ricerca pubblici e privati e dei Gruppi di azione locale (GAL).
Altri operatori potenzialmente interessati: dottori commercialisti, agronomi indipendenti, dirigenti e funzionari di Camere di Commercio, dirigenti e funzionari dell’ANCI e delle Sopraintendenze e di agenzie tecniche regionali (in primo luogo l’Arsial).

PROGRAMMA
Le politiche dell’UE e i fondi strutturali e di investimento europeo (Fondi SIE).– Introduzione. La strategia “Europe 2020”, le politiche settoriali dell’UE e le politiche territoriali dell’UE. La politica regionale (politica di coesione) e la politica di sviluppo rurale dell’UE: basi normative e fondi. La base normativa. I Fondi SIE: FESR, FSE, FEASR e FEAMP. La programmazione dei Fondi SIE: Accordo di partenariato (AdP) dell’Italia, POR e PON. Gli obiettivi tematici dei Fondi SIE. Mappatura dei fondi europei. Fondi dell’UE a “gestione diretta” e a “gestione concorrente”. Fondi dell’UE “a gestione concorrente” (fondi strutturali) in Italia: obiettivi tematici e Programmi (POR e PON).
Programmi cofinanziati dai fondi SIE e assi del POR FESR regionale di maggiore interesse per gli Enti locali.- Accordo di partenariato e PON cofinanziati dai Fondi SIE di interesse per il Lazio. L’Accordo di Partenariato (AdP) e i PON nazionali (con focus su quelli che interessano il Lazio). Le riforme e il PON Governance 2014-2020. Il dibattito sulle smart cities e il PON “Città Metropolitane”. Ruolo e principali ambiti di intervento del FESR. La programmazione del POR FESR della Regione Lazio. L’agenda urbana nel POR FESR Lazio 2014-2020. Enti locali: le opportunità del POR FESR. L’obiettivo tematico 4: riduzione dei consumi energetici ed efficienza energetica (Asse 4 del POR FESR "Energia sostenibile e mobilità"). L’obiettivo tematico 5 (Asse 5 del POR FESR): lotta al cambiamento climatico e prevenzione dei rischi idrogeologici, ambientali e industriali.
Il programma di sviluppo rurale (PSR) regionale. Introduzione alla politica di sviluppo rurale della UE e al PSR. Il I e il II Pilastro della politica agricola comune (PAC). Il II Pilastro: obiettivi generali della politica di sviluppo rurale. Il Reg. (UE) n. 1305/2013 sul II Pilastro e il Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR). L’articolazione del PSR 2014-2020 della Regione Lazio in priorità strategiche, focus area (aree tematiche), Misure e Sottomisure, “operazioni”.
Le “operazioni” del PSR che finanziano investimenti pubblici su piccola scala al 100%. La Misura 7 del PSR “Servizi di base e rinnovamento dei villaggi nelle zone rurali” Le “operazioni” della Misura 7 che finanziano investimenti pubblici su piccola scala al 100% La Sottomisura 4.3 del PSR che finanzia interventi di ripristino e miglioramento delle condizioni di viabilità rurale e forestale. La Misura 7 del PSR, l’approccio LEADER e i Progetti Pubblici Integrati.
I principali finanziamenti diretti per gli Enti Locali: Iniziativa “Urban Innovative Actions”. Europa per i Cittadini. I Programmi di cooperazione territoriale europea e le Iniziative “Interreg Europe” e “Urbact”.
Esercitazione: la formulazione dei Progetti Pubblici Integrati (PPI) con l’approccio di Quadro Logico: obiettivi dei PPI, integrazione funzionale degli interventi e verifica della loro coerenza con le azioni finanziate dalla Misura 7 del PSR Lazio.

Ceida - Via Palestro, 24 - 00185 Roma, Tel. 06492531 - Fax:06.49384866 - Email: seminari Ceida