A643 I Big data: gestione ed elaborazione dei dati della Pubblica Amministrazione

 

 

- BIG DATA E OPEN DATA A SERVIZIO DEGLI ENTI E DELLE P.A. IN GENERALE

DURATA
2 giorni

DATE
19-20 ottobre 2017

ORARIO
1° giorno 9-13/14-17
2° giorno 9-14

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: euro 490,00 + IVA (la quota è esente da IVA se corrisposta da Enti pubblici)

RELATORE
Dott.ssa Elisa IANDIORIO
Docente in corsi di formazione, Presidente Sabes Lab, Associazione di professionisti della consulenza aziendale per lo sviluppo socio-economico di aziende e start up del territorio

OBIETTIVI
Questo percorso formativo permette di acquisire le competenze e le conoscenze necessarie per la valutazione in ottica di Pubblica Amministrazione dei Big Data: cosa sono, come vengono analizzati ed utilizzati per aumentare le performance dell’ente.
I Big Data sono enormi volumi di dati provenienti da differenti fonti aziendali che, analizzati in tempo reale, determinano un nuovo modo di interpretare e gestire le informazioni e consentono di ottenere nuove forme di conoscenza del cittadino o dell’impresa. Questo vuol dire che grazie all’utilizzo dei Big data si possono analizzare grossi volumi di dati, di diversa provenienza e in tempo reale e permette a chi li analizza con criterio di offrire i propri prodotti o servizi al momento giusto, nel posto giusto, alla persona giusta, tramite il canale giusto.
I dati gestiti ed elaborati dalla P.A. sono “big” per definizione e le amministrazioni sono tra i principali generatori e collettori di informazioni, spesso non sempre strutturate. In questo contesto diventa fondamentale  sfruttare l’enorme quantità d’informazioni per migliorare i servizi tra le stesse P.A., e i servizi rivolti ai cittadini e imprese.
I Big data sono fondamentali per le amministrazioni pubbliche, in particolare il loro legame stretto con gli open data: i dati dell’amministrazione sono big, ma devono essere “aperti” e soprattutto “leggibili” da parte di cittadini e imprese. Non basta infatti rendere pubbliche le informazioni: fornire troppi dati, disomogenei e dispersi significa – di fatto – non averne reso pubblico nessuno. La soluzione per evitare queste distorsioni sta proprio nel ricorrere alle tecnologie per all’analisi dei Big data con l’obiettivo di estrarre degli open data in grado di riattivare la trasparenza nell’amministrazione, tramite il controllo dei cittadini.
In breve il seminario permetterà ai partecipanti di: valutare l’impatto dei Big Data a livello tecnologico, manageriale e di analisi del comportamento del cittadino/utente; capire le opportunità che offrono i Big data per le P.A. e i loro costi; strutturare una strategia in ottica di user experience.

DESTINATARI
Il seminario risponde all’esigenza di qualificare e aggiornare in maniera specifica il personale e i responsabili delle funzioni di marketing nelle amministrazioni pubbliche e nelle aziende private, con particolare attenzione ai manager e ai dipendenti della P.A. che operano nell’area della gestione degli utenti e allo studio e all’analisi dei servizi a loro rivolti in termini quantitativi e qualitativi.

PROGRAMMA
I Big data: cosa sono e perché sono importanti per la P.A. Le varie definizioni di “Big data”; come si passa da questi agli “Open data” tipici della Pubblica Amministrazione.
Come i Big data hanno cambiato le P.A. e il loro rapporto con i cittadini e le imprese. Alimentare il rapporto di fiducia tra cittadino e valutare il potere di controllo dei cittadini sull’operato dell’ente pubblico incentivandone la partecipazione. Trasparenza, Valore pubblico e Partecipazione.
Web, Social Media e P.A. Come il cittadino sul web si informa, cerca soluzioni, instaura un dialogo diretto con il proprio interlocutore, sia esso un’azienda o un ente pubblico. Il web e i social, grande fonte di dati per la Pubblica Amministrazione, potendo analizzare il singolo utente e capirne i gusti e le abitudini. Come questa analisi permette a un’azienda pubblica o privata di proporre i propri prodotti o servizi al momento giusto, nel posto giusto, alla persona giusta e tramite il canale giusto.
Open data e Data drive decision. Come passare dal processo tradizionale di raccolta, elaborazione e diffusione dei dati al processo inverso, dal quale si parte dai bisogni della cittadinanza e si individuano le decisioni da prendere. Partire da dati quantitativi per ricavare decisioni qualitative.
La User Experience: cosa è e perché è importante per la P.A. Come avviene il processo di analisi dell’esperienza dell’utente-cittadino, sottolineandone gli aspetti peculiari e fondamentali per l’ente pubblico.

Ceida - Via Palestro, 24 - 00185 Roma, Tel. 06492531 - Fax:06.49384866 - Email: seminari Ceida