B147B Come si gestiscono paghe e contributi nelle Pubbliche Amministrazioni

 

- ADEMPIMENTI RETRIBUTIVI, PREVIDENZIALI E FISCALI
- COSTRUZIONE DI UNA BUSTA PAGA CON ESEMPI PRATICI ED ESERCITAZIONI

DURATA
3 giorni

DATE
25-26-27 ottobre 2017

ORARIO
8,45 – 14,45

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: euro 640,00 + IVA (la quota è esente da IVA se corrisposta da Enti pubblici)

RELATORI
Rag. Rodolfo AFFATICATI
Esperto previdenza Pubblico Impiego
Dott. Antonio MIGLIOZZI
Funzionario Ministero Economia e Finanze - Area trattamento economico
e inoltre, un Esperto in materia tributaria e fiscale

PROGRAMMA
1. Aspetti retributivi.- Il trattamento economico fondamentale. La retribuzione del personale dirigente e non: art. 36 della Costituzione, art. 45 del T.U. Pubblico Impiego 165/01, onnicomprensività, irrinunciabilità e irripetibilità, la figura dell’assegno “ad personam” riassorbibile e non riassorbibile. Retribuzione fissa e variabile personale non dirigente: stipendio, ex indennità integrativa speciale (IIS), retribuzione individuale di anzianità e maggiorazione RIA, indennità di amministrazione e vacanza contrattuale. Retribuzione personale dirigente: stipendio, retribuzione di posizione fissa e retribuzione di posizione parte variabile, vacanza contrattuale.
Il trattamento economico accessorio. Principali componenti della retribuzione accessoria personale non dirigente: il lavoro straordinario, fondo unico di amministrazione, buoni pasto, indennità centralinisti non vedenti, indennità di bilinguismo trattamento di trasferta, trattamento di trasferimento e emolumenti legati all’attribuzione di responsabilità quali le posizioni organizzative. Principale componente della retribuzione accessoria del personale dirigente: la retribuzione di risultato, reggenze e incarichi aggiuntivi. Il regime delle ferie non fruite divieto di monetizzazione (art. 5, comma 8, del d.l.vo 95/12) e i singoli casi di erogazione. I casi di sospensione dal servizio e dell’attribuzione dell’assegno alimentare.
Assegni al nucleo familiare, detrazioni fiscali e benefici fiscali.
Determinazione dello stipendio. Calcolo della retribuzione netta e lorda mensile, le ritenute assistenziali e previdenziali che gravano sulla retribuzione; determinazione dell’imponibile fiscale e applicazione delle aliquote IRPEF; calcolo dell’IRPEF dovuta; retribuzione lorda e netta mensile, retribuzione globale di fatto annuale; certificazione unica dei redditi percepiti (CU); conguaglio fiscale; retribuzione giornaliera e oraria sia lorda che netta. La prescrizione dei debiti e dei crediti scaturenti dal rapporto di lavoro; Calcolo retribuzione in regime di part-time.
Calcolo ritenute. Calcolo delle addizionali regionali e comunali sulla base della retribuzione di fatto percepita nell’anno e relative trattenute. Calcolo retribuzione in regime di part-time. Ritenute erariali ed extraerariali (ritenute imponibili e non imponibili): ritenute che possono gravare sullo stipendio per volontà del lavoratore (piccoli prestiti, cessioni dello stipendio, recupero vari, ecc.) e quelle operate non per volontà del lavoratore (recuperi coattivi, pignoramenti, ecc.). Recupero delle somme indebitamente percepite, obbligo da parte della Pubblica Amministrazione di procedere al recupero delle somme indebitamente corrisposte, modalità di recupero. Ritenute per pignoramenti e pignorabilità.
Costruzione di una busta paga con esempi pratici ed esercitazioni attraverso l’utilizzo di un contratto collettivo nazionale di lavoro.
2. Aspetti contributivi e previdenziali.- Denuncia mensile analitica (DMA 2 – ListaPA) delle retribuzioni e dei contributi versati ai fini pensionistici e dei trattamenti previdenziali (TFS/TFR). Soggetti obbligati, gestione e compilazione, novità introdotte con la lista PosPa. Reddito imponibile ai fini pensionistici, ai fini previdenziali, per la gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, per l’ENPDEP/ENAM. La contribuzione obbligatoria, volontaria (riscatti e ricongiunzione), figurativa. Contribuzione per mandato elettivo con estensione ai lavoratori pubblici iscritti all’INPDAP ed eletti nell’ultima legislatura delle Regioni (d.l.vo 564/96 come modificato e integrato dal d.l.vo 278/98 e dall’art. 38 della l. 488/99. La retribuzione aggiuntiva e i suoi effetti sulla pensione (dd.l.vi 564/96 e 151/01). Modalità e sistemi di calcolo delle pensioni retributive e contributive con particolare riferimento alle norme introdotte dalla l. 214/2011 e dalla l. 190/14. Retribuzione contributiva e pensionabile (d.l.vo 314/97). Il preavviso con carattere retributivo. Il part-time, l’assunzione a part-time e ad orario ridotto. I trattamenti di fine servizio alla luce delle disposizioni introdotte dalle leggi 122/2010, 214/11 e 147/13. Il TFS e l’opzione in caso di adesione alla previdenza complementare.
3. Aspetti fiscali.- Qualificazione e determinazione dei redditi di lavoro dipendente e dei redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente. Redditi derivanti da rapporti di collaborazione coordinata e continuativa. Redditi derivanti dall’esercizio di funzioni pubbliche. Somme che non concorrono in tutto o in parte alla formazione del reddito. Indennità e rimborsi spese. Indennità per servizi prestati all’estero. Le più recenti novità derivanti dalla normativa e dalla prassi. Imponibile del periodo di paga. Mensilità aggiuntive e compensi della stessa natura. La richiesta di applicazione di ritenuta più elevata. Gli oneri deducibili, le detrazioni per carichi di famiglia: la dichiarazione di spettanza. Le detrazioni per redditi da lavoro e il credito fiscale (bonus Renzi). Le agevolazioni spettanti ai lavoratori che rientrano dall’estero. Le operazioni di conguaglio di fine anno e per cessazione del rapporto di lavoro. Incapienza della retribuzione a subire gli effetti del conguaglio. Le addizionali regionale e comunale all’Irpef. Gli emolumenti arretrati di lavoro dipendente e assimilati. La certificazione unica dei redditi erogati (CU): compilazione e trasmissione telematica all’Agenzia delle entrate.

Ceida - Via Palestro, 24 - 00185 Roma, Tel. 06492531 - Fax:06.49384866 - Email: seminari Ceida