B229-1 Il trattamento pensionistico e la previdenza complementare nel pubblico impiego

 

IL FUTURO DELLE PENSIONI DEI DIPENDENTI PUBBLICI
- COME INCREMENTARE LA POSIZIONE ASSICURATIVA - IL DIRITTO E LA MISURA
- CONVENIENZA DEI RISCATTI E RICONGIUNZIONI
- COMPARAZIONE E VALUTAZIONE
- TOTALIZZAZIONE - CUMULO CONTRIBUTIVO - OPZIONE DONNA - APE
- IL PENSIONAMENTO FACOLTATIVO E OBBLIGATORIO
- I TRATTAMENTI DI FINE SERVIZIO (TFS) E DI FINE RAPPORTO (TFR)
- COME AFFRONTARE LA RIFORMA DEL TFR E PREVIDENZA COMPLEMENTARE
- I FONDI PER I DIPENDENTI PUBBLICI ESPERO - SIRIO/PERSEO
- FATTORI SOGGETTIVI E OGGETTIVI DA VALUTARE PRIMA DELLA SCELTA
- COME COSTRUIRSI UNA PENSIONE DI SCORTA

DURATA
2 giorni

DATE
22-23 maggio 2017

ORARIO
9,00 – 14,30

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: euro 490,00 + IVA (la quota è esente da IVA se corrisposta da Enti pubblici)

RELATORE
Giuliano COAN
Consulente in diritto previdenziale - Già consulente e docente nazionale ex INPDAP
Autore di studi e pubblicazioni in materia

OBIETTIVI
Il seminario mira a informare, illustrare e a far conoscere analiticamente le novità conseguenti alle recenti normative di riforma del sistema pensionistico e previdenziale, in particolare le disposizioni inerenti ai fondi pensione complementari, in maniera completa e aggiornato alle ultimissime disposizioni di legge.

DESTINATARI
Dirigenti e funzionari della pubblica amministrazione e tutti quelli che si occupano degli aspetti previdenziali del personale statale e degli Enti pubblici e locali. Responsabili URP (Guida pratica agli Uffici del personale e all’informazione dei dipendenti).

PROGRAMMA

Tutte le novità in materia pensionistica. Il quadro normativo di riferimento. La fondamentale importanza dell’anzianità contributiva. Il calcolo della pensione: quota A-B-C. La pensione di oggi e di domani: le varie tipologie. I nuovi coefficienti di trasformazione del montante contributivo triennio 2016-18. Computo gratuito. Il tasso di sostituzione. Il riscatto di periodi laurea - ricongiunzione: conviene accettare i relativi provvedimenti?
La totalizzazione nazionale e comunitaria. Il cumulo dei periodi contributivi. L’APE volontaria e sociale. L’opzione donna. Le nuove regole per gli assegni dopo la legge di stabilità 2016. L’evoluzione delle norme di riferimento alle leggi 214/11 (Fornero) di stabilità e finanziarie 2013, 2014-2015-2016-2017. Il pensionamento obbligatorio e facoltativo. Circ. ex gestione Inpdap 131 del 19/11/12; le norme di attuazione della determinazione presidenziale 95 del 30/5/12 per la presentazione e consultazione telematica delle istanze e circ. 146 del 19/12/12: prestazioni attività creditizia. Le procedure informatiche.
I trattamenti di fine servizio (TFS) e di fine rapporto (TFR) per i lavoratori del pubblico impiego. Il personale in regime di TFS. La disciplina. La buonuscita per il personale militare e forze di polizia e per il personale con contratto disciplinato da norme di legge. Le prestazioni: indennità d’anzianità, indennità premio di servizio, indennità di buonuscita, Tfr. Le peculiarità. Dimostrazione di calcolo, tassazione. TFS per dirigenti militari. Il riscatto e i periodi riscattabili. Che cosa cambia con le leggi di stabilità 2013/15/16/17. Il montante TFS; la tassazione. La liquidazione a rate. Nuovi termini di pagamento dei trattamenti di fine servizio e di fine rapporto. Istruzioni operative: PL1. Le novità in materia di TFS introdotte dalle leggi 122/2010, 148/11, 147/13.
L’estensione del TFR nel pubblico impiego, in seguito ai dd.p.c.m. del 20/12/99 e del 2/3/01. Il TFR nel settore privato (art. 2120 cod. civ.). Il personale in regime di TFR. Le regole del TFR: retribuzione utile, contribuzioni e prestazioni. Il futuro delle liquidazioni e delle pensioni dei dipendenti pubblici. Le principali novità contenute nell'attuale normativa. Il nuovo regolamento sulle modalità di adesione alle forme pensionistiche complementari (delibera 29/5/08 della Commissione di vigilanza sui Fondi pensione) I rapporti di lavoro a tempo determinato e indeterminato nel pubblico impiego: la continuità del rapporto previdenziale e la coesistenza del TFS/TFR. L’invarianza retributiva. Personale non contrattualizzato e personale dei comparti Difesa e Sicurezza. L’opzione per il TFR: istruzioni e modalità. I riscatti ai fini del TFR: calcolo e convenienze. Altri aspetti operativi: assenze, congedi parentali e relative differenze in costanza di TFS/TFR. Le particolarità e le prospettive dopo il decreto 252/05. Il meccanismo del silenzio assenso. I Fondi Inps. Novità in tema di tassazione del TFR dopo la legge di stabilità 2015: come cambia la tassazione in base alle scelte del Tfr. Circ. Inps n. 1 del 9/1/15. Massimale contributivo ai fini del Fondo Credito e ai fini della contribuzione per i trattamenti di fine servizio/rapporto. Istruzioni operative: TFR/1 e TFR/2.
La previdenza complementare dei dipendenti pubblici. La disciplina legislativa. Il Fondo pensione (tipologie, natura giuridica, iter costitutivo). Lo stato dell’arte dei Fondi. Come si alimentano. Cosa si ottiene. I tassi di sostituzione della previdenza obbligatoria e complementare. I Fondi contrattuali nel pubblico impiego: bacini d’utenza, esperienze realizzate e prospettive. Il Fondo Espero per il personale della scuola. Il Fondo Perseo Sirio per i Dipendenti dei Ministeri, delle Regioni, delle Autonomie locali e Sanità, degli Enti pubblici non economici, dell’ENAC, del CNEL, delle Università e dei centri di ricerca e sperimentazione, delle Agenzie fiscali, per tutti coloro richiamati nell’Accordo istitutivo. Le rispettive peculiarità. Come costruirsi una “pensione di scorta”. Quando conviene aderire al Fondo. Elementi di valutazione e simulazioni attraverso un’analisi di convenienza TFS o TFR e previdenza complementare.
I rendimenti del montante figurativo accantonato dall’Inpdap. I rendimenti: Fondi e TFR. Nota ex Inpdap n. 7627 dell’11/6/2010. Gli adempimenti delle Amministrazioni pubbliche e del dipendente.

Ceida - Via Palestro, 24 - 00185 Roma, Tel. 06492531 - Fax:06.49384866 - Email: seminari Ceida