B526 Controlli interni e risk management nelle Amministrazioni Pubbliche

 

- STRUMENTI PRATICI PER LA VALUTAZIONE E IL MIGLIORAMENTO DEI PROCESSI DI GESTIONE DEI RISCHI, DI CONTROLLO E DI GOVERNANCE

DURATA
2 giorni

DATE
4-5 dicembre 2018

ORARIO
1° giorno: 9-13/14-16,30
2° giorno 9-14

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: 490,00 + IVA (la quota è esente da IVA se corrisposta da Enti pubblici)

RELATORE
Dott. Giuseppe NUCCI
Esperto di internal audit, risk management e di modelli organizzativi. Presidente dell’OIV del Comune di Reggio Emilia e Componente dell’OdV dell’ATER di Roma. Già Direttore Internal Audit dei Monopoli dello Stato e del Comune di Roma

L’esigenza di rendere più performanti le amministrazioni pubbliche è più attuale che mai e risulta quindi necessario radicare una nuova prospettiva culturale e professionale in cui anche la conformità diventi uno strumento funzionale all’efficientamento organizzativo.
Si tratta di coniugare ambiti valoriali come l’etica, la legalità e l’integrità dei comportamenti con aspetti prettamente organizzativi quali la capacità di guidare e gestire le amministrazioni pubbliche valorizzando il capitale umano e le sempre più scarse risorse materiali e finanziarie.
In questa prospettiva i controlli interni si devono porre obiettivi coerenti, primo tra tutti l’eliminazione degli sprechi, interpretando la conformità come il “rispetto di un vincolo”, ridimensionandola – da obiettivo prioritario dei controlli, se non addirittura esclusivo – a un ruolo servente e strumentale all’obiettivo di migliorare l’efficacia/efficienza delle attività gestionali, anche attraverso l’introduzione di tecniche e metodologie aziendalistiche quali il risk management.

DESTINATARI
Dirigenti e funzionari che operano nei settori della prevenzione della corruzione, della performance, del sistema 231/01 (per gli enti pubblici economici e società controllate e partecipate da enti pubblici). Componenti degli Organismi Indipendenti di Valutazione e degli Organismi di Vigilanza. Responsabili ed addetti alle strutture di internal audit e di risk management. Responsabili e addetti alle strutture di pianificazione, programmazione e controllo nelle amministrazioni pubbliche. Componenti delle strutture che si occupano della gestione del personale, di organizzazione, di contabilità, degli affari legali e del contenzioso. Dirigenti e funzionari dell’ANCI.

OBIETTIVI
Il corso si propone di migliorare le conoscenze relative alle varie tipologie dei controlli nelle Pubbliche Amministrazioni, con riferimento specifico ai concetti chiave, alle tecniche di risk management, alle metodologie e agli strumenti utilizzabili. I frequentatori saranno inoltre sensibilizzati sui nuovi paradigmi della governance pubblica, sui più recenti modelli gestionali e sugli standard internazionali utilizzabili nella gestione del rischio, con riferimento specifico alla norma internazionale ISO 31000:2009.

PROGRAMMA

L’ambiente pubblico e le sue criticità strutturali. La governance pubblica e le strategie.
Il sistema dei controlli nella Pubblica Amministrazione tra conformità e performance (controlli ex d.l.vo 286/99, anticorruzione, performance, internal audit e responsabilità amministrativa da reato degli enti ex d.l.vo 231/01): attori, metodologie e coordinamento.
Dal controllo gerarchico al controllo distribuito: un paradigma per l’efficacia, l’efficienza e l’economicità dell’azione amministrativa.
Le precondizioni: dalla cultura organizzativa alla mappatura dei processi e ai cataloghi degli eventi rischiosi e dei presìdi di controllo.
Le tecniche di classificazione e di misurazione dei rischi nel settore pubblico.
Dalla logica ispettiva al supporto organizzativo: controlli systembased, sistemi di supporto alle decisioni, cruscotti direzionali e operativi.
Gli standard internazionali (ISO 31000:2009; il CoSO Report; ISO 37001:2016).

Un modello per la programmazione, l’attuazione, il monitoraggio e il reporting dell’attività di risk management.

Ceida - Via Palestro, 24 - 00185 Roma, Tel. 06492531 - Fax:06.44704462 - Email: seminari Ceida