C409A Gli appalti sottosoglia dopo il d.l.vo 50/2016

 

DURATA
1 giorno

DATE
1a edizione: 12 giugno 2017

ORARIO
9-13/14-16,30

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: euro 250,00 + IVA (la quota è esente da IVA se corrisposta da Enti pubblici)

RELATORE
Dott. Michelangelo FRANCAVILLA
Magistrato del TAR Lazio, già Magistrato ordinario

Il decreto legislativo n. 50 del 18/4/2016, emanato in attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE, ha introdotto una nuova disciplina in materia di appalti.
Tra le novità di maggiore rilievo meritano di essere evidenziate la semplificazione delle procedure sotto la soglia comunitaria, l’utilizzazione degli strumenti elettronici per lo svolgimento della gara, la ridefinizione dei compiti degli organi del procedimento di appalto (dirigente, Rup, commissione e segretario verbalizzante), la nuova disciplina in materia di requisiti di ordine generale e speciale, di cause di esclusione, di criteri di selezione delle offerte e di valutazione di anomalia delle stesse. Il seminario intende evidenziare le principali problematiche applicative della nuova disciplina (anche attraverso il confronto con la normativa previgente).

PROGRAMMA
La disciplina transitoria. Rapporti tra il vecchio e nuovo Codice degli appalti. I principi generali del Codice ex d.l.vo 50/16. L’inclusione tra i principi generali della tutela dei lavoratori. Novità in materia di obblighi sostitutivi della stazione appaltante.
Le fasi delle procedure di affidamento. L’eliminazione dell’aggiudicazione provvisoria.
I criteri di sostenibilità ambientale nella documentazione di gara.
Le soglie di rilevanza comunitaria. L’individuazione di una soglia specifica per gli appalti di servizi sociali. Il calcolo del valore dell’appalto ai fini delle soglie.
L’eliminazione di ogni distinzione tra affidamenti sotto soglia ed in economia. La nuova disciplina degli affidamenti sotto soglia. Gli obblighi di ricorso alle procedure di negoziazione e la possibilità di esperire autonomamente le procedure di appalto. Aggregazioni e centralizzazione delle committenze. La qualificazione delle stazioni appaltanti e delle committenze. Rapporti tra stazione appaltante e centrale di committenza.
Gli obblighi di programmazione per gli appalti di lavori, servizi e forniture e limiti di valore oltre i quali scattano tali obblighi (art. 21).
Il Rup nella procedura di appalto. Novità in materia di modalità e requisiti per la nomina. La struttura stabile di supporto e l’attività formativa dei Rup. L’individuazione preventiva delle modalità organizzative e gestionali dell’esecuzione delle prestazioni e rapporti con le competenze del Rup. Le linee guida ANAC n. 3 del 26/10/16.
I principi generali e specifici per gli affidamenti sotto soglia; in particolare, il principio di rotazione. L’affidamento diretto. Modalità e “adeguata motivazione” della delibera a contrarre. La procedura negoziata per lavori fino a 150mila euro e per i servizi sottosoglia. L’individuazione degli operatori tramite elenchi ed indagini di mercato. Disciplina transitoria. La procedura negoziata per i lavori da 150 mila a 1 milione di euro. Le linee guida ANAC n. 4 del 26/10/16.
La verifica dei requisiti negli affidamenti sotto soglia: verifica dei requisiti. Distinzione tra requisiti di ordine generale e speciale. L’obbligo di uso dei mezzi di comunicazione elettronica. Le misure per la prevenzione dei conflitti d’interesse.
Irregolarità ed inammissibilità delle offerte. Le clausole sociali. La nuova disciplina delle cause di esclusione e la documentazione di gara. I requisiti di ordine speciale. La documentazione necessaria per la prova dei requisiti. Il soccorso istruttorio. Il sistema del rating d’impresa.
Criteri di selezione delle offerte. Le offerte anormalmente basse. Il sorteggio del criterio di individuazione dell’anomalia: casi. Criteri di valutazione dell’offerta anomala. La relazione unica sulla procedura di aggiudicazione. Oneri di sicurezza e costo del lavoro. Le linee guida ANAC n. 2 del 21/9/16.
La commissione di gara. Le nuove modalità di nomina. Le incompatibilità per componenti e segretari. Le linee guida ANAC n. 5 del 16/11/16.
I servizi legali e il nuovo codice. Trasparenza ed accesso negli appalti. La pubblicazione dei provvedimenti e documenti relativi alla procedura di appalto. Le comunicazioni ai partecipanti. L’accesso elettronico alla documentazione di gara.
Le novità in materia di forma dei contratti di appalto per gli affidamenti sotto soglia.

Ceida - Via Palestro, 24 - 00185 Roma, Tel. 06492531 - Fax:06.49384866 - Email: seminari Ceida