C471 Focus sulle cause di esclusione dagli appalti pubblici nel Codice degli Appalti. Come si sta orientando la giurisprudenza

 

- DISCIPLINA DEI REQUISITI DI PARTECIPAZIONE ALLA GARE PUBBLICHE.
- LE CAUSE DI ESCLUSIONE E L’ART. 80 DEL D.LGS. 50/2016.
- SOCCORSO ISTRUTTORIO E PRINCIPIO DI TASSATIVITA’ DELLE CAUSE DI ESCLUSIONE.
- I RIFLESSI SULLA GARA E SUL RAPPORTO CONTRATTUALE.
- LA GIURISPRUDENZA.

DURATA
2 giorni

DATE
20-21 giugno 2019

ORARIO
9,00 - 14,30

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: euro 490,00 + IVA (la quota è esente da IVA se corrisposta da Enti pubblici)

RELATORI
Dott. Filippo MARIA TROPIANO
Consigliere TAR
Dott. Michelangelo FRANCAVILLA
Consigliere TAR

Il seminario propone un’analisi completa delle più recenti disposizioni e della recentissima giurisprudenza in tema di requisiti soggettivi di partecipazione e cause di esclusione dalle procedure ad evidenza pubblica.
Particolare attenzione verrà rivolta ai profili problematici che talune cause di esclusione presentano e alla soluzione attualmente fornita dalla giurisprudenza amministrativa.
Verrà altresì analizzato l’impatto della perdita del requisito di partecipazione, non solo durante la fase dell’evidenza pubblica, ma anche in costanza di rapporto contrattuale.
Saranno trattati anche gli aspetti processuali del giudizio dinanzi al giudice amministrativo; il tutto con un occhio volto anche ai principi stabiliti dalla giurisprudenza della Corte UE.
Verrà fornito dai docenti il relativo materiale giurisprudenziale e dottrinale.
Il seminario è volto specificamente agli avvocati e studi legali che svolgono la loro attività nella materia dei contratti pubblici, nonché ai funzionari delle amministrazioni che prestano servizio nei pertinenti ambiti di competenza.
Si tratta di un aggiornatissimo focus sulla materia più fluida e problematica della disciplina delle gare pubbliche.

PROGRAMMA
La disciplina del codice dei contratti in tema di motivi di esclusione ed i requisiti di partecipazione.  L’art. 80 d. lgs. 50/2016 - le singole cause di esclusione ed il lo effetto sull’affidabilità del concorrente.
Le fattispecie più problematiche. Il grave errore professionale quale motivo di esclusione dalla gara.
Le ulteriori ipotesi problematiche più ricorrenti della prassi. Le gravi violazioni della normativa tributaria/previdenziale. Le procedure concorsuali.
La possibilità di sostituzione del concorrente che perde il requisito nelle forme organizzate di partecipazione (RTI, Consorzi ecc.).
La perdita del requisito dopo la stipulazione del contratto e i nuovi istituti del recesso e della risoluzione.
Il processo dinanzi al giudice amministrativo. Il rito speciale sulle esclusioni ed ammissioni previsto dall’art. 120 2 bis cod. proc. amm.
Ultima giurisprudenza e prospettive di riforma.
La giurisprudenza comunitaria.

RILASCIO ATTESTATO DI FREQUENZA E PROFITTO
Il CEIDA, Ente accreditato dalla Regione Lazio quale soggetto erogatore di attività per la Formazione Superiore e Continua, (accreditamento ottenuto con Determinazione del Direttore della Dir. Reg. "Formazione, Ricerca e Innovazione, Scuola e Università, diritto allo studio" n. G16019 del 23/12/2016, pubblicata sul B.U.R.L. n. 2 del 5/1/17), attesta, per ogni partecipante, le caratteristiche del percorso formativo e quanto di questo è stato effettivamente frequentato, attraverso rilascio degli attestati di frequenza subordinatamente al superamento di una verifica finale attuata mediante questionario a risposta multipla.

Ceida - Via Palestro, 24 - 00185 Roma, Tel. 06492531 - Fax:06.44704462 - Email: seminari Ceida