D290 Il piano di emergenza. Il registro dei controlli antincendio

 

- LE PLANIMETRIE AZIENDALI SULLE VIE DI FUGA E I PRESIDI ANTINCENDIO
- COME PREDISPORRE E REDIGERE IL PIANO DI GESTIONE DELL’EMERGENZA, NONCHÉ IL REGISTRO DEI CONTROLLI ANTINCENDIO OBBLIGATORI PER PREVENIRE GLI EFFETTI DISTRUTTIVI DEGLI EVENTI INCIDENTALI

Corso di aggiornamento per l’esercizio della professione di Consulente della sicurezza, di Responsabile e Addetto al Servizio prevenzione, Capo squadra antincendio ed evacuazione; per i Datori di lavoro e i dirigenti pubblici e privati, per gli addetti agli uffici tecnici, per i Coordinatori per la progettazione e per l’esecuzione dei lavori di genio civile, per i Direttori di cantiere, per gli ispettori delle Aziende USL e gli ispettori del lavoro (*)

DURATA
2 giorni (12 ore)

DATE
3-4 novembre 2016

ORARIO
8,30 - 14,30

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: euro 490,00 + IVA (la quota è esente da IVA se corrisposta da Enti pubblici)

RELATORE
Prof. Remo ZUCCHETTI
Docente di sicurezza all’Università Luiss G. Carli di Roma, Divisione Business School.
Responsabile del Servizio prevenzione di Laziodisu, gestore delle Case degli studenti del Lazio

DESTINATARI
Datori di lavoro, Dirigenti, Preposti, Responsabili ed Addetti ai Servizi prevenzione, Consulenti di sicurezza, Addetti agli uffici tecnici e alla squadra antincendio, evacuazione e primo soccorso.

PROGRAMMA
Il piano di emergenza. Gestione incendio. Segnalazione incendio inviata al Centro aziendale gestione emergenza. Elenchi identificativi addetti alla squadra antincendio, squadra evacuazione, squadra primo soccorso. Chiamata di soccorso esterno. Documentazione di rito conservata presso il CGE. Elenco ditte manutentrici impianti; cartello segnaletico aziendale sul comportamento da tenere in caso di emergenza. Condotta da tenere in caso di preallarme vocale o sonoro. Condotta da tenere in caso di allarme generale vocale o sonoro. Squadra evacuazione: elenco coordinatori di piano, aprifila e chiudifila. Squadra interna antincendio. Ipotesi di intervento diurno.
Compiti operativi del gestore dell’emergenza. Categorie con priorità di evacuazione. Disposizioni per la centrale telefonica. Ipotesi d’incendio presso la centrale termica. Istruzioni per la squadra antincendio in caso di evento diurno. Emergenza ascensori: compiti degli addetti. Addetti alla cabina AT e al gruppo elettrogeno. Individuazione dei volontari ed evacuazione dei disabili motori. La gestione del pubblico. Informazione e formazione sul rischio incidentale da dare ai lavoratori.
Comportamenti per altri scenari incidentali. Fuga di gas. Infortunio o malore. Sversamento di liquido corrosivo, tossico o viscoso. Allarme terrorismo. Segnalazione ordigno esplosivo. Guasto elettrico. Nube tossica. Alluvione. Terremoto.
Contenuti del Piano di emergenza per un grande edificio e per un cantiere edile.
Il registro antincendio. Controlli sui dispositivi, attrezzature ed impianti installati di prevenzione e lotta antincendio.
Scheda anagrafica aziendale. Finalità. Contenuti del registro e sua redazione.
Controlli visivi attribuiti alla squadra antincendio: estintori, idranti, porte REI, uscite di sicurezza, porte di emergenza, pulsanti di sgancio corrente elettrica, pulsanti di allarme, valvole di intercettazione gas infiammabili e/o esplosivi, rilevatori di incendio e/o gas e dispositivi di spegnimento automatico dell’incendio, evacuatori di fumo e calore, DPI antincendio e dispositivi di primo soccorso.
Verifiche e manutenzioni svolte da operatore esterno qualificato. Elenco dei dispositivi in dotazione. Schede di controllo dei dispositivi antincendio. Scheda relativa alle ditte che effettuano la manutenzione. Formazione ed informazione antincendio. Normativa di riferimento.
Contenuti delle planimetrie aziendali e loro compilazione. Avvertenze sull’emergenza. Percorsi di evacuazione. Presidi antincendio e di soccorso e salvataggio.

Insieme al materiale didattico saranno fornite: traccia per l’elaborazione di un piano di emergenza per un edificio di grandi dimensioni adibito a Direzione generale; traccia per la redazione di un registro dei controlli antincendio per un grande studentato soggetto a rischio elevato di incendio.
(*) Corso di aggiornamento obbligatorio secondo quanto disposto dal nuovo Accordo Stato-Regioni del 7/7/2016, della durata di 12 ore, indirizzato soprattutto agli Addetti e Responsabili dei SPPR che hanno svolto regolarmente i moduli B e C (previsti dall’art. 32 del d.l.vo 81/08). L’attestato di partecipazione e profitto verrà rilasciato dal Sindacato DIRSTAT, in Convenzione con il CEIDA.

Ceida - Via Palestro, 24 - 00185 Roma, Tel. 06492531 - Fax:06.49384866 - Email: seminari Ceida