E346A Le Regole tecniche per il protocollo informatico (d.P.C.M. 3/12/13)

<

DURATA
2 giorni

DATE
22-23 maggio 2017

ORARIO
1° giorno: 9-13/14-16,30
2° giorno: 9-14

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: euro 490,00 + IVA (la quota è esente da IVA se corrisposta da Enti pubblici)

COORDINATORE DEL SEMINARIO E RELATORE
Dott. Vincenzo FRANCO
Dirigente dell’Amministrazione degli archivi e docente di Archivistica nelle Università di Venezia e di Viterbo (a r.)

RELATORI
Dott. Giuliano GRANATI
Responsabile e curatore della Biblioteca Digitale del sito Archivi del Ministero dei beni e delle attività culturali
Ing. Riccardo FRANCO
Esperto di informatica documentale e già ricercatore alla Università Sapienza di Roma

Le più recenti "Regole tecniche per il protocollo informatico", emanate a norma del Codice dell’Amministrazione digitale, rinnovano quelle del 31/10/2000, pubblicate in conseguenza del d.P.R. 428/98. Come le precedenti hanno lo scopo (non dichiarato) di ovviare alle molte carenze e alle evidenti contraddizioni contenute nel "Regolamento per il protocollo informatico"emanato il 31/10/98 su delega del Parlamento in conseguenza della necessità di disciplinare la gestione dei documenti delle pubbliche amministrazioni, dopo la legittimazione del documento informatico (art. 15 comma 2, l. 59/97).
L’odierna versione delle "Regole tecniche": a) mantiene e rafforza l’autonomia organizzativa e funzionale delle singole amministrazioni pubbliche nella gestione e conservazione dei documenti informatici, tramite l’obbligo di provvedere alla creazione del Manuale di gestione; b) specifica con maggiore evidenza la funzione del manuale di gestione; c) tiene conto dell’istituzione del manuale di conservazione, strumento che descrive il sistema di conservazione dei documenti informatici ai sensi dell’art. 9 delle regole tecniche del sistema di conservazione; d) costruisce un glossario di termini tecnici assai più ampio.

PROGRAMMA
Premessa: nozioni base di diritto, informatica, archivistica; breve cronistoria del registro di protocollo e della sua funzione fino al Regolamento per il protocollo informatico emanato il 20/10/98. Funzione delle prime Regole tecniche del 31/10/2000. Motivi dei mancati buoni risultati nell’attuazione del sistema di protocollo informatico. Le Regole tecniche emanate con d.P.C.M. 3/12/13. Le novità rispetto alle precedenti: definizioni, oggetto e ambito di applicazione, funzione del manuale di gestione. Le novità del glossario: archivio, archivio informatico, classificazione, conservazione, fascicolo informatico, generazione automatica di documento informatico, produttore, registro particolare, sistema di classificazione. Consigli per la predisposizione del Manuale di gestione e del Manuale di conservazione, conformi alle nuove Regole tecniche. I formati dei documenti informatici coerenti con le regole tecniche del documento informatico, del sistema di conservazione e del protocollo informatico. Identificazione e tipologie di formato. Criteri di scelta e caratteristiche dei formati. I formati aperti. I formati per la formazione e gestione dei documenti informatici e I formati  idonei alla conservazione. Il pacchetto di archiviazione. I metadati.

Ceida - Via Palestro, 24 - 00185 Roma, Tel. 06492531 - Fax:06.49384866 - Email: seminari Ceida