C455 Procedure di affidamento e stipula dei contratti pubblici alla luce delle ultime modifiche introdotte dalla L. 55/2019

Ceida
(0 recensioni)
€ 640.00

DATE: 23-24-25 ottobre 2019, DURATA: 3 giorni, ORARIO: 9,00–14,30, QUOTA DI PARTECIPAZIONE: euro 640,00+ IVA (la quota è esente da IVA se corrisposta da Enti pubblici)

(legge di conversione del D.L. 32/2019 c.d. sblocca cantieri)

 – TIPOLOGIE CONTRATTUALI PER LA REALIZZAZIONE DI CONTRATTI PUBBLICI – CONTRATTI DI COMPETENZA NAZIONALE E COMUNITARIA – PROCEDURE DI SCELTA DEL CONTRAENTE – FORMALIZZAZIONE DEGLI ESITI – STIPULA DEI CONTRATTI E RELATIVI CONTENUTI

RELATORI

Avv. Lorenzo ANELLI

Avvocato amministrativista in Roma

Avv. Nicola MARCONE

Avvocato amministrativista in Roma

Ing. Francesco PORZIO

Docente e consulente in materia di acquisti telematici, contrattualistica e contenimento della spesa presso Porzio & Partners Srl in Roma

Il seminario opera la ricognizione delle diverse modalità di realizzazione dei contratti pubblici e delle procedure di scelta del contraente a seconda degli importi e delle tipologie dei singoli affidamenti, per poi giungere alla fase della stipula dei contratti e della definizione dei relativi contenuti.

PROGRAMMA

La fase interna delle procedure di affidamento dei contratti pubblici. Determina a contrarre e gli atti equivalenti: presupposti e motivazioni. Individuazione dei contenuti del contratto: lavori, forniture o servizi: i contratti misti. Le procedure di scelta del contraente. Gare ad invito e con preventiva pubblicazione del bando o di avviso. Le consultazioni preliminari di mercato. Gli elenchi di operatori economici: caratteristiche, formazione e modalità di tenuta e gestione.

Le procedure di gara: aperte, ristrette, negoziate; procedura competitiva con negoziazione, partenariato per l’innovazione, consultazioni preliminari di mercato, dialogo competitivo, sistema dinamico di acquisizione, aste elettroniche, accordi quadro.

Il bando: funzioni e lex specialis della gara. Pubblicità nazionale e comunitaria. Termini per concorrere. Contenuti. Requisiti di accesso e qualificazione degli operatori: i requisiti di ordine generale e quelli di qualificazione economico finanziaria e tecnico-organizzativa; regimi specifici e ambiti di discrezionalità delle stazioni appaltanti. Strumenti di integrazione della qualificazione del l’operatore economico: associazione temporanea; avvalimento e obblighi di comunicazione; il subappalto. Consorzi di imprese: differenti tipologie e discipline. Cause di esclusione dalla gara e principio di tassatività. Soccorso istruttorio e relative problematiche operative. Casellario delle imprese e la Banca dati nazionale degli operatori economici. Gli altri contenuti dei bandi: caratteristiche del contratto da affidare. I bandi tipo dell’ANAC. I poteri di selezione nelle procedura ristretta e possibilità di ridurre il numero dei candidati.

I criteri di aggiudicazione: sotto le soglie europee, equivalenza nella scelta tra il prezzo più basso e l’offerta economicamente più vantaggiosa; prestazioni per le quali l’art. 95, comma 3, prescrive esclusivamente l’offerta economicamente più vantaggiosa sulla base del miglior rapporto qualità-prezzo; le linee guida ANAC n. 2/18 in attesa del nuovo Regolamento attuativo. Il rapporto qualità prezzo. Il costo del ciclo di vita. Operazioni di gara: commissione di gara e individuazione dei commissari in virtù dell’avvenuta sospensione dell’Albo dei commissari tenuto dall’ANAC. La disciplina sotto soglia comunitaria e le casistiche specifiche. Sedute pubbliche e sedute riservate, vicende patologiche. La disciplina delle offerte anomale e casi in cui è necessario prevedere l’esclusione automatica: i presupposti e i meccanismi di calcolo della soglia in ragione del numero di concorrenti ammessi. La verifica delle offerte anormalmente basse. L’aggiudicazione e gli obblighi di comunicazione. Verbali di aggiudicazione: criteri per la loro compilazione, clausole discrezionali ed obbligatorie. I limiti al potere di non aggiudicare. Il termine di “stand still”. Regole in materia di trasparenza.

Stipulazione del contratto: modalità di forma e di sostanza; adempimenti propedeutici (controllo delle dichiarazioni sostitutive di certificazione e dei contenuti del Documento di Gara unico europeo inerenti i motivi di esclusione e i requisiti di partecipazione, acquisizione della cauzione definitiva, accertamenti antimafia. I doveri di controllo dell’ufficiale rogante anche con riferimento alle fasi del procedimento negoziale anteriori alla stipulazione.

Contenuti tecnici e normativi del contratto: schemi grafici e capitolato. Compilazione del capitolato speciale e relative tecniche. Clausole contrattuali principali: contratti a corpo e a misura, durata, revisione prezzi, rinnovo contrattuale, modalità e termini di consegna, controlli e verifiche, periodo di prova, aggiornamenti tecnologici, termini di pagamento, divieto di cessione del contratto, cessione dei crediti, foro competente, clausole di salvaguardia e norme di rinvio.

L’obbligo di utilizzo degli strumenti di acquisto e di negoziazione di Consip e dei soggetti aggregatori disposti dalle leggi di Stabilità. Gli acquisti in autonomia utilizzando gli strumenti di negoziazione Consip.

Le Convenzioni quadro per servizi e forniture stipulate dalla Consip. Come applicare parametri di prezzo-qualità delle convenzioni Consip tenendo conto delle caratteristiche essenziali delle Convenzioni come stabilito dalla legge di Stabilità 2016. Responsabilità e ruoli della Consip e dell’Amministrazione aderente alla convenzione. Esempi di Convenzioni e di applicabilità e di non applicabilità dell’obbligo di acquisto di servizi in convenzione e dei riferimento dei parametri di prezzo-qualità. Gli obblighi derivanti dalla Convenzione e dai contratti attuativi stipulati in adesione: ipotesi di contenzioso e ruolo della Consip. Analisi ed esempi di come stipulare contratti attuativi in adesione alle convenzioni.

Il Sistema dinamico di acquisizione (SDAPA) gestito da Consip. La disciplina dello SDAPA e l’ammissione delle Imprese. La disciplina degli appalti specifici aggiudicati dalle Pubbliche Amministrazioni su SDAPA.

Gli acquisti tramite Mercato elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA). La disciplina del MePA. L’abilitazione. I beni, i servizi e i lavori che è legittimo appaltare sul Mercato elettronico. Le procedure di acquisto e di negoziazione sul Mercato elettronico ai sensi del Codice. Il catalogo elettronico: caratteristiche, modalità di utilizzo, il confronto competitivo delle offerte nel Catalogo e la stipula del Contratto. Esempi di procedure di acquisto tramite Catalogo. Responsabilità e ruoli della Consip nelle procedure telematiche di acquisto sul MePA. Gli strumenti disponibili sul MePA: l’Ordine diretto di Acquisto, la Trattativa diretta e la Richiesta di offerta. Le procedure di acquisizione sul MePA: procedura aperta, procedura negoziata, affidamento diretto. I criteri per individuare i fornitori da invitare alle RdO previsti da normativa: l’indagine di mercato, la consultazione degli elenchi di operatori economici del MePA. I criteri di aggiudicazione e di valutazione nelle RdO. Esempi di utilizzo.

RILASCIO ATTESTATO DI FREQUENZA E PROFITTO

Il CEIDA, Ente accreditato dalla Regione Lazio quale soggetto erogatore di attività per la Formazione Superiore e Continua, (accreditamento ottenuto con Determinazione del Direttore della Dir. Reg. “Formazione, Ricerca e Innovazione, Scuola e Università, diritto allo studio” n. G16019 del 23/12/2016, pubblicata sul B.U.R.L. n. 2 del 5/1/17), attesta, per ogni partecipante, le caratteristiche del percorso formativo e quanto di questo è stato effettivamente frequentato, attraverso rilascio degli attestati di frequenza subordinatamente al superamento di una verifica finale attuata mediante questionario a risposta multipla.

Questo corso si trova sul sito del MePA con codice prodotto: CEIDA-C455

Caratteristiche Corso

  • Lezioni 0
  • Quiz 0
  • Duration 50 hours
  • Skill level All levels
  • Language English
  • Studenti 0
  • Valutazioni Yes
Non è presente materiale allegato
€ 640.00
WhatsApp chat