K131 Diritto costituzionale

 

Obiettivi
Il metodo didattico, sfruttando la ormai multidisciplinarità delle discipline giuridico-economiche mira a fornire un approccio dal taglio pratico (case method), in modo da consentire al discente (già laureato e spesso già dipendente della Pubblica Amministrazione) di poter sfruttare al meglio il tempo a disposizione e consentirgli quindi di acquisire un background che si estende ben oltre i confini della preparazione manualistica accademica, apprendendo un metodo di insegnamento del diritto di stampo socratico, che non parta dalle regole generali, ma spinga a ricavare la regola dai casi concreti.
La preparazione conseguita consentirà di affrontare al meglio diverse tipologie di concorsi.

Durata
4 ore

Metodo didattico:
● Trattazione a livello pratico, con ampi riferimenti giurisprudenziali, mirata e funzionale allo svolgimento delle prove scritte;
● Aggiornamento legislativo e giurisprudenziale nelle materie di interesse per il concorso;

Docente:

Diritto costituzionale
Prof.ssa Fabrizia COVINO, Professore aggregato di Istituzioni di diritto pubblico, facoltà di Economia “Sapienza - Università degli studi di Roma”

 

PROGRAMMI

Programma di Diritto costituzionale
1. Il sistema delle fonti nell’evoluzione dell’ordinamento giuridico statale.
2. Le antinomie ed i criteri per la loro risoluzione.
3. Il pluralismo “esterno”: il rapporto tra fonti interne e fonti dell’Unione europea; il rapporto tra diritto interno e diritto internazionale, con particolare riferimento alla CEDU; il dialogo tra giudici interni (comuni e costituzionale), Corte di Giustizia e Corte europea dei diritti dell’uomo.
4. La Costituzione come norma sulle fonti; le leggi costituzionali e le leggi di revisione costituzionale.
5. La Costituzione come norma sostanziale: applicazione diretta e modi di risolvere il conflitto tra legge e Costituzione; il ruolo dei giudici comuni e della Corte costituzionale.
6. Le fonti primarie: la legge formale.
7. Le riserve di legge. La fattibilità delle leggi e il drafting.
8. Gli atti del Governo aventi forza di legge.
9. Il referendum abrogativo.
10. Le fonti atipiche e rinforzate.
11. I regolamenti parlamentari.
12. Le fonti regionali alla luce delle più recenti riforme costituzionali: Statuti, leggi e regolamenti regionali.
13. Le fonti regolamentari.
14. Le fonti consuetudinarie.
15. Le fonti del diritto nella recente giurisprudenza costituzionale.

 

Modalità di partecipazione
Il video-corso in FaD differita sarà erogato mediante la piattaforma di e-learning del Ceida, concepita per rendere la fruizione della didattica efficace e semplice. L'utente potrà accedervi, dopo aver ottenuto le credenziali di accesso.

Quote di iscrizione:
Euro 190
(La quota di iscrizione è al netto dell'IVA)

Modalità di pagamento

1- Versamento, sul c/c postale 13130000 intestato a Ceida, via Palestro 24, Roma.
2- Bonifico su c/c BancoPosta (IBAN: IT 97 R 07601 03200 000013130000).

La quietanza di versamento andrà inviata via mail a segreteria@ceida.com o via fax allo 06.44704462, allegandola alla copia della scheda di iscrizione.

Per ulteriori informazioni

Contattateci telefonicamente (06.492531) o per email cliccando qui

Ceida - Via Palestro, 24 - 00185 Roma, Tel. 06492531 - Fax:06.44704462 - Email: seminari Ceida